Finalmente Sola…

 

FINALMENTE SOLA…

 
 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

…Dopo Tanto Tempo… Sola…
 anche  se …è un modo di dire in questo frangente…
perchè tra le mura che mi proteggono dal Mondo di Fuori
ci sono anche Loro di là che stanno dormendo.

Sola….
in una Visione dall’Esterno…
ma dentro di Me che succede?

Dentro di Me…
la Solitudine c’è sempre…
 è diventata la Compagna sgradita della mia Anima…
come se Lei… la Solitudine… non avesse altri a cui dare fastidio.

E dire che la Combatto in ogni Modo…
cerco in ogni Istante di cacciarla da Me,
 ma lei No…Tenace…
 come mollo un Attimo… eccola là che Sogghigna…
”Pensavi di esserti Liberata di Me?”
 mi sembra quasi si sentirla sorridere dei miei tentativi di scacciarla…
 mentre Lei è aggrappata al mio stomaco…
ai miei polmoni… alla mia testa… al nucleo della mia esistenza.

Solitudine dell’Anima ma non di Fatto.

In pratica mi sento una carcerata…
prigioniera di una “persona” che mi tiene in gabbia
e neppure mi  rendo  conto di quanto (ma quanto…)
 Vorrei Evadere…
 Sempre con la presenza di Persone che non vorrei frequentare nella misura che la Vita mi Impone…
… e così cerco la Solitudine “Vera”…
non avere nessuno intorno,
desiderando di essere Io…
IO  Sola a guardare il Cielo e respirare l’Aria
 è come se mi avessero concesso la grazia
dopo aver vissuto nell’ultimo miglio per due anni…

E  ecco..  d’improvviso una porta si Apre e puoi Uscire.

Ed  è la Solitudine Interiore…
quella non visibile dal di fuori… non Reale…
che ti rosicchia piano piano paventandoti il vuoto che crea …
ti fa’ sentire come se stessi affogando
e  Tu  provi  a nuotare  più forte che puoi per tornare in superficie…
 ma gli sforzi sono inutili…
 perchè non ne conosco con esattezza la fonte..
non so’ precisamente da dove viene
questo tarlo che rosicchia le mie fondamenta…
o forse lo so’…
ma non ho forza sufficiente per combatterlo il che è uguale.

Una volta lessi:
 ” Cio’ che ci rende Unici è anche ciò che Inevitabilmente ci Condanna alla Solitudine” .
 Io non sono Unica al Mondo con i miei Pensieri…ma…
mi riesce difficile comunicare il mio vero modo d’essere al mio prossimo più prossimo…
Quindi… il Non Essere Compresa…
 mi porta a sentirmi Infinitamente Sola
e nello stesso tempo a desiderare la Solitudine…
CHE  CONFUSIONE!!!

E  così ..mi trovo ad essere Assente anche se sono con tanta gente
 o anche in uno spazio di pochi metri con poche persone
che potrebbero anche essere fantasmi innocui…
tanto sono lontani da te milioni di miglia..
o forse … forse sono Io che come mi dicono…Me Ne VADO!!!

Il mio Corpo è là..
ma la Mente … si mette a chiedersi perchè invece mi sento Sola.

Sento le loro Voci, percepisco la loro Presenza accanto a Me..
ma l’Anima…l’Anima vuole altro.
Cosa Vuole?
 Vuole Crescere, Allargare i suoi Orizzonti,
vuole Espandersi in libertà come un Gabbiano che si libra sopra il Mare d’Inverno.
e  spesso  mi domando:
“la mia Solitudine non nascerà dal fatto che sono Io che non riesco a farmi Compagnia da Sola?”
sono  io che non mi basto? da dove esce questo Senso di Vuoto?
 questo baratro che mi pare mi inghiotta da un momento all’altro se per un istante
non parlo con qualcuno che mi dia una sensazione di “Calore Vero”?”

Alla faccia del famoso “Conosci Te Stesso”…
qui ci vorrebbe una piantina dettagliata…
 un navigatore satellitare
 e chi più ne ha più ne metta…
altrimenti…

Io mi Perdo Dentro.