Serenata al Chiaro di Luna

 

Ho  Bisogno  di Ascoltare…

le  Onde  Ruggenti

il Tempo  dei Pensieri

Instancabili Melodie

sulla  Nuda Pallida 

LUNA…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ASPETTERO’

che Nasca di Nuovo il Giorno
sostando sul ciglio della Notte.

Mi farò SILENZIO
per non disturbare il Sonno
dell’ULTIMA STELLA
che ancora Dorme nel Cielo

e RUBERO’ i SOGNI
degli AMANTI e dei PAZZI .

Giacerò Aggrappata
all’Ultimo Scampolo delle TENEBRE,
CHIEDENDO alla LUNA
di Spiegarmi quella Sottile FOLLIA
che Pervade il Crepuscolo
Prima del Levarsi del SOLE…
quando la LUCE
è ancora Prigioniera dell’Oscurità
ed il GIORNO
non è altro che una Lacrima sul Volto del Dubbio.

Berrò Goccia a Goccia
la VITA dalle Mani del TEMPO
e mi farò SCHIAVA di una VOLONTA’
che non mi Appartiene,

Chiedendomi il Perché di Ogni i Mio RESPIRO
e di Ogni Mia EMOZIONE

Resterò Ferma
con il Volto rivolto verso il Cielo,
Cercando una RAGIONE dell’INFINITO
di cui Sono Parte,
Consapevole che Vivrò per Sempre
nell’Assenza di una Risposta.